fbpx

Di quanto si allungano le giornate ogni giorno?

 l'allungamento delle giornate non è un processo immediato

Dal 21 dicembre, ovvero il giorno del solstizio d’inverno, le giornate hanno ripreso ad allungarsi.

Attenzione però: l’allungamento delle giornate non è un processo immediato. Per vari giorni intorno al giorno del solstizio, la durata delle ore diurne continuerà ad essere più o meno la stessa.

Una cosa che forse non tutti sanno è che quanto più andiamo verso il Sud, tanto maggiore è la durata del giorno.

Di quanto si allungano le giornate ogni giorno?

Dopo un mese, ovvero il 21 gennaio 2021 dal sorgere del Sole al suo tramonto passeranno 9 ore e 30 minuti, ovvero tre quarti d’ora in più di luce.

Alla fine del mese, proprio il 31 gennaio, sarà stata guadagnata un’intera ora e dal momento in cui il Sole supererà l’orizzonte al momento in cui scomparirà di nuovo trascorreranno 9 ore e 45 minuti.

In realtà le ore di luce sono circa una in più, perché dall’inizio dell’alba fino al sorgere del Sole trascorre più o meno mezz’ora e lo stesso avviene dal tramonto (quando il sole sparisce completamente all’orizzonte) alla fine del crepuscolo serale (quando diventa buio).

GUARDA Tabella incremento e decremento della durata del giorno 

Ci sono, però, due momenti all’anno in cui giorno e notte hanno la stessa durata: l’equinozio di primavera e quello d’autunno. Non a caso, la parola “equinozio” deriva dal latino “ equi-noctis ” e significa “notte uguale” [al dì]. Infatti, in quei giorni il giorno e la notte durano 12 ore l’uno.

In astronomia si definiscono equinozi i due istanti nel corso dell’anno in cui il Sole si trova perpendicolare alla linea dell’equatore, ossia proprio sopra di essa.

Leggi anche: Lotteria degli scontrini come funziona e quanto si vince


Leggi anche:
– Cambio dell’ora: ecco quando si accorciano le giornate
– Saldi invernali, quando finiscono a Roma

 


Potrebbero interessarti anche...