fbpx

Bonus 600 euro Regione Lazio: requisiti e come richiederli

Bonus 600 euro a chi spetta? I requisiti
Bonus 600 euro a chi spetta? I requisiti

Bonus 600 euro Regione Lazio

La Regione Lazio si sta mobilitando sul fronte dei bonus 600 euro per varie categorie di lavoratori. Da Maggio sarà possibile richiedere bonus 600 euro per tirocinanti, colf, badanti e disoccupati/sospesi dal lavoro

Bonus tirocinanti Regione Lazio
600 euro per tirocinanti che abbiano dovuto interrompere o sospendere il tirocinio a partire dal 23 febbraio 2020 a causa dell’emergenza Covid19.
Investimento complessivo: €5.400.000

Le domande possono essere presentate attraverso la piattaforma generazioniemergenza.laziodisco.it dal 4 maggio

Bonus colf-badanti Regione Lazio
Da 300 a 600 euro per lavoratori domestici che abbiano subito una sospensione o cessazione dell’attività lavorativa a causa dell’emergenza Covid19 dopo il 23 febbraio.
Investimento complessivo: €4.200.000

Le domande possono essere presentate attraverso la piattaforma generazioniemergenza.laziodisco.it dal 5 maggio

Bonus disoccupati e sospesi dal lavoro Regione Lazio
600 euro come contributo per persone in stato di disoccupazione o sospensione dal lavoro che non percepiscano altra forma di sostegno al reddito (ammortizzatori sociali, reddito di cittadinanza).
Investimento complessivo: €24.000.000

Le domande possono essere presentate attraverso la piattaforma generazioniemergenza.laziodisco.it dal 7 maggio

Bonus 600 euro attraverso piattaforma INPS

Bonus 600 euro a chi spetta? A breve sarà operativa la piattaforma inps per richiedere i 600 euro ,una tantum come da decreto.
Possono richiedere il contributo:
● i liberi professionisti titolari di partita iva attiva alla data del 23 febbraio 2020 e ai
lavoratori titolari di rapporti di co. co. co. attivi alla medesima data, iscritti alla
Gestione separata, non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali
obbligatorie.



● i liberi professionisti con partita IVA attiva alla data del 23 febbraio 2020 compresi i
partecipanti agli studi associati o società semplici con attività di lavoro autonomo di cui
all’articolo 53, comma 1, del T.U.I.R., iscritti alla Gestione separata dell’INPS;
● i collaboratori coordinati e continuativi con rapporto attivo alla predetta data del 23
febbraio 2020 e iscritti alla Gestione separata dell’INPS. Ai fini dell’accesso all’indennità, le predette categorie di lavoratori non devono essere titolari di un trattamento pensionistico diretto e non devono avere altre forme di previdenza obbligatoria.
● i lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Ago, non titolari di pensione e
non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie.
Artigiani
Commercianti
Coltivatori diretti, coloni e mezzadri
agli operai agricoli a tempo determinato, non titolari di pensione, che nel 2019
abbiano effettuato almeno 50 giornate effettive di attività di lavoro agricolo
Operai agricoli a tempo determinato e le altre categorie di lavoratori iscritti negli elenchi annuali purché o possano fare valere nell’anno 2019 almeno 50 giorni di lavoro
● Ai lavoratori iscritti al Fondo pensioni Lavoratori dello spettacolo, con almeno 30
contributi giornalieri versati nell’anno 2019 al medesimo Fondo, cui deriva un reddito
non superiore a 50.000 euro, e non titolari di pensione.

Il decreto interministeriale estende il bonus a professionisti con cassa, (previa domanda a quest’ultima) e reddito 2018 minore di 35mila. Fra 35 e 50 mila bisogna dimostrare un calo fatturato del 33%.

Sono esclusi i percettori di Reddito/Pensione di Cittadinanza.



Bonus 600 euro a chi spetta: come richiederli

Bonus 600 euro a chi spetta: come richiederli? Dalle 00.01 del 1 aprile 2020 sarà operativa la piattaforma inps per richiedere i 600 euro . Non sappiamo ancora se i patronati saranno operativi per aiutare i tesserati ma è possibile accedere alla piattaforma INPS direttamente con il proprio pin o spid.
Non ci saranno fondi per tutti e la preferenza sarà data probabilmente per data di inserimento della domanda.

ECCO LA PROCEDURA PER PRESENTARE DOMANDA SUL SITO DELL’INPS

Potrebbero interessarti anche...