fbpx

Gita fuori porta Roma 25 aprile: sagre e feste

Gita fuori porta Roma 25 Aprile: sagre, feste e picnic

Volete organizzare una gita fuori porta da Roma per il 25 Aprile 2019?
Giovedì 25 Aprile è la giornata ideale per regalarsi qualche ore di spensieratezza insieme ai propri amici e familiari.
Tante sagre e feste vi aspettano nei dintorni di Roma: dagli asparagi, alle pizze fritte, appuntamenti gastronomici per tutti i palati.
Visto che le previsioni meteo per il 25 Aprile a Roma promettono davvero bene, potrete organizzare anche un bel picnic a Roma e dintorni

TeLaTrovoio.com vi suggerisce alcuni appuntamenti a poca distanza da Roma da non perdere il giorno della Festa dei Lavoratori.

25 aprile sagre vicino roma

Sagra degli Asparagi (Ascrea – vicino Lago del Turano)

Giovedì 25 Aprile ad Ascrea (in provincia di Rieti) si festeggiano gli asparagi a due passi dal Lago del Turano.
A partire dalle ore 12
, nella splendida cornice di piazza Mareri e sotto una tensostruttura coperta, inizierà la distribuzione del menù tipico a base di asparagi: le mezze maniche con pancetta, la frittata e le bruschette saranno a forti tinte verdi, quelle di un prodotto difficile da raccogliere perché predilige i pendii scoscesi e ama nascondersi fra le erbacce, ma che una volta servito in tavola sa farsi ripagare di tanta fatica.
Grazie al Mercatino dei prodotti agroalimentari tipici del Lazio, allestito nelle vie del borgo, i visitatori potranno scoprire tante altre delizie provenienti da ogni angolo della Regione, tra spettacoli musicali dal vivo e intrattenimenti vari.
Il tutto in un contesto davvero unico, perché Ascrea è un borgo nel quale il tempo sembra essersi fermato che domina da un’altezza di 700 metri il lago del Turano, regalando scorci mozzafiato sul bacino e sulla vallata sottostante. I visitatori – che avranno a disposizione anche un comodo bus navetta – potranno così scoprire questo piccolo gioiello abitato da poco più di 300 persone che conserva le tracce dell’antico castello e le mura della chiesa annessa, sulla cui porta figura lo stemma dei Mareri, i conti ai quali fu venduto nei primi del ‘400; merita sicuramente una visita la Chiesa di San Nicola di Bari, edificata nel 1.252, al cui interno si possono ammirare le tele dedicate al Santo e alla Madonna del Rosario. Partendo dal paese, si possono facilmente raggiungere i caratteristici borghi che circondano i laghi del Turano e del Salto, oppure percorrere itinerari dai quali si può godere di splendide vedute sul Terminillo, sul Monte Velino e sulle montagne che degradano verso Roma.

Festa della Primavera con la Sagra della Pizza Fritta

Torna il 25 aprile la Festa della Primavera con la Sagra della Pizza Fritta ad Arsoli ,  la “piccola Parigi” di Luigi Pirandello.
Una giornata da trascorrere in un paese magico a pochi passi da Roma, in un’atmosfera di profumi, colori, musica e sapori di altri tempi.
In programma, già dalla mattinata VISITE GUIDATE GRATUITE AD “ARSOLI CITTA’ MUSEO – Claudio Bruni” il nuovo sistema museale “vivente” nel Borgo Antico.
Appuntamento con le guide e formazione dei gruppi presso il Museo delle Tradizioni Musicali in Corso San Bartolomeo alle ore 10,00 – 12, 00 – 14,00 e 16,00.
I Musei resteranno aperti per l’intera giornata.
Dalle 10,00 in Piazza Amico D’Arsoli, all’ingresso del paese ARCHEOMERCATO DELLA TERRA con esposizione delle eccellenze del territorio organizzato in collaborazione con la Condotta Slow Food di Tivoli e Valle dell’Aniene e MERCATINO DELL’ARTIGIANATO ARTISTICO;
dalle ore 12,30 “SI PRANZA IN PIAZZA”. Nella splendida cornice della Piazza Valeria, in pieno borgo medievale, a prezzi contenuti e popolari si potranno gustare i piatti della tradizione contadina realizzati con modalità tipiche e con genuini prodotti locali: “sagne” – pasta di farina di grano e acqua fatta a mano realizzando una sfoglia, molto maneggiata, leggermente spessa e tagliata della larghezza di un dito. E’ condita con sugo di pomodoro, aglio e olio; “pizza summa co’ ll’erbe” – specie di pane schiacciato, ottenuto da un impasto di sola farina di grano, non lievitato, cotto al forno a legna, accompagnato da cicorie selvatiche o altre verdure “ripassate” in padella; “saciccie” – salsicce di suino di produzione locale, cotte alla brace; “pizzafritta roscia” – frittella realizzata con pasta lievitata fritta in olio bollente e condita con salsa di pomodoro, capperi ed altre spezie.
In caso di maltempo sono disponibili spazi coperti.
Dalle ore 16,30 “SAGRA DELLA PIZZAFRITTA” con distribuzione della tipica frittella “dolce” realizzata con impasto non lievitato e cosparso di zucchero (in alternativa e su richiesta anche con il sale).
Inoltre SPETTACOLO DI MUSICA FOLK ROCK con il gruppo BE – FOLK 3.0.
L’area della festa è accessibile ai disabili.
Come raggiungere Arsoli
Arsoli, a circa 50 km da Roma, si raggiunge con Autostrada A24 Roma-L’Aquila, uscite Vicovaro-Mandela o Carsoli-Oricola e proseguire per circa 10 Km sulla S.S. n. 5 Tiburtina fino al Km 60;- F.S. Stazione di Arsoli, con partenze da Roma sulla linea Roma-Avezzano-Sulmona; Autolinee COTRAL, dal Capolinea Metro Ponte Mammolo linea Roma-Subiaco o corse dirette. L’area della festa è accessibile ai disabili.

 

bosco del sasseto

Passeggiata al Bosco del Sasseto e visita al Castello di Torre Alfina

Per il 25 Aprile 2019 vi suggeriamo un’escursione alla scoperta dei colori del Bosco del Sasseto di Torre Alfina, un bosco unico al mondo, nel comune di Acquapendente.
Si tratta di un posto incantato, dove la natura è la regina indiscussa: qui potrete passeggiare tra alberi secolari con tronchi dalla circonferenza impressionante, così nodosi e contorti da sembrare streghe immobilizzate da qualche incantesimo remoto.
Da Tripadvisor: “Il bosco monumentale del Sasseto va assolutamente visitato! è un posto incantato, sembra di essere in una fiaba. Alberi secolari dalle forme strane, massi di origine vulcanica coperti di licheni che formano quasi dei torrenti verdi, sentieri silenziosi, nel bel mezzo del bosco la cappella monumentale dell’antico proprietario del castello. Un percorso adatto quasi a tutti che dura un’ora e mezza con guida esperta. Costo dell’ingresso decisamente ragionevole per una full immersion nello scenario del “Signore degli anelli”. Mi raccomando il rispetto assoluto del luogo!”
Il bosco, in qualità di Monumento Naturale, dal 2006 è un’area protetta e recentemente tutto il complesso è stato compreso nella rete regionale delle dimore storiche.
Si può accedere al Bosco del Sasseto su prenotazione con biglietto di ingresso.
Per ragioni di tutela la visita al bosco avviene esclusivamente con accompagnamento (non si tratta di una visita guidata ma di accompagnatore) e dura circa due ore.
Vi suggeriamo di visitare questo posto con la guida esperta del signor ROBERTO ANTONINI: per pochi euro in più sarete accompagnati dal suo umorismo dalle sue conoscenze.
Un esperto 360 gradi del territorio. Avrete la possibilità di portare a casa in ricordo il suo libro fotografico.
Per info costi della guida di Roberto Antonini >> Cell 331 5367523

BIGLIETTI
Ordinario: € 6,00
Ridotto: € 4,00

adulti oltre i 65 anni
bambini tra 7 e 14 anni compresi
gruppi di minimo 20 persone
gruppi scolastici e universitari dietro presentazione di richiesta
convenzionati

Gratuito

residenti nel Comune di Acquapendente
bambini fino a 6 anni compresi
un accompagnatore ogni 20 paganti

INFO E CONTATTI

Biglietteria Bosco del Sasseto
Piazzale Sant’Angelo 19 – Torre Alfina
Tel.: 0763-719206
E-mail:
[email protected]

Centro Visite Comune di Acquapendente e Museo del Fiore
Tel: 0763-730065 / 0763-730246 / 388-8568841
Numero Verde: 800.411.834

Per info su giorni e orari di visita del Bosco del Sasseto clicca qui

cascate marmore pasquetta

25 Aprile 2019: gita fuori porta alle Cascate delle Marmore

Una delle mete più gettonate per il 25 Aprile è la Cascata delle Marmore, che si trova a Terni, a solo un’ora di macchina da Roma!
Facilissima da raggiungere questo luogo è meta tutto l’anno di turisti da ogni parte d’Italia e non solo che si recano in Umbria per ammirare la cascata più alta d’Europa. Ci si potrà quindi immergere nella natura e rilassarsi facendo una passeggiata per i sentieri che costeggiano la cascata e fare anche un giro della zona visitando la bella città di Terni e mangiando in una delle tante osterie umbre i prodotti tipici del luogo che sono tantissimi.
Questo luogo si presta a soddisfare perfettamente qualsiasi tipologia di visitatore.
Per gli amanti di emozioni forti e di esperienze adrenaliniche, il rafting nella affascinante Cascata è la soluzione perfetta!
A pochi minuti dalla Cascata infatti si trova il Centro Rafting Marmore che organizza discese in gommone, in Hydrospeed e Kayak lungo il fiume Nera: per partecipare è sufficiente saper nuotare ed avere una buona condizione fisica. Si parte ai piedi della Cascata, da qui avrete una vista mozzafiato.
Il rafting è sicuramente il più indicato se siete una comitiva di amici in quanto ogni gommone ospita fino a sei persone, se invece si vuole vivere a pieno la natura ci sono altre due possibilità: una discesa in hydrospeed dove sarete solo voi e il fiume e vivrete un’esperienza che farete fatica a dimenticare!
Per coloro i quali vogliono invece vivere una giornata di relax ma a stretto contatto con la natura c’è il River Walking: una camminata lungo il letto del fiume Nera.
Il Centro Rafting Marmore ha pensato anche alle famiglie, infatti anche i bambini potranno fare Soft Rafting e come i “grandi” verranno dotati di tutta l’attrezzatura necessaria (muta, caschetto, giubbotto salvagente) e seguiti da uno dei maestri del centro.
In caso di maltempo, tutte le attività infatti possono essere praticate anche con la pioggia!
Per prenotare e per avere maggiori informazioni:
www.raftingmarmore.com/
www.facebook.com/RaftingMarmore/

Per gli amanti del verde, l’area naturalistica della Cascata delle Marmore è pronta accogliere famiglie, ragazzi, bambini. Il parco della cascata offre scorci magnifici risvegliando emozioni forti e liberatorie legate alla natura.
A Pasqua e Pasquetta il Parco della Cascata delle Mormore resterà aperto dalle 9 alle 22.00.
L’acqua della Cascata viene utilizzata per alimentare una centrale idroelettrica per cui la Cascata è visibile nella sua massima portata a orari prestabiliti.
Per conoscere prezzi e orari di visite naturalistiche nel parco, nella grotta, trekking, visite animate per bambini tutte le informazioni sono disponibili clicca qui. P

 

25 Aprile 2019 Giardini di Ninfa

Per chi desidera approfittare del giorno di festa per allontanarsi dal caos cittadino e vivere una giornata a contatto con la natura, si consiglia di visitare i Giardini di Ninfa a Cisterna di Latina.
Il 25 Aprile i Giardini di Ninfa saranno aperti in via straordinaria.
Si ricorda che:
– l’ingresso ai giardini è regolato esclusivamente attraverso visite guidate al fine di preservare il delicato equilibrio ambientale
– la visita guidata dura un’ora circa e al suo termine non è possibile trattenersi nel Giardino
– non è possibile pranzare al sacco o fare un pic-nic. Nei pressi del Giardino si trovano bar o agriturismi.
Il prezzo del biglietto è di 15,00 euro + 2,00 euro per visitare anche l’Hortus conclusus.
A causa delle tante richieste la prenotazione online è stata sospesa fino al 26 Aprile.

25 Aprile 2019 a Sermoneta

Vi suggeriamo di abbinare ai Giardini di Ninfa, una visita a Sermoneta, un incantevole borgo medievale, tra i meglio conservati d’Italia, a soli 60 chilometri da Roma, quasi interamente in pietra, con tante stradine, vicoletti e una piazza circondata da monumenti. Da visitare il Castello Caetani.
Per il pranzo a Sermoneta, avrete l’imbarazzo della scelta. In questa piccola cittadina ricca di storia, cultura, arte e tradizioni troverete tanti ristoranti e locali pronti ad accogliervi. Va da sè che occorrerà prenotare in tempo visto la giornata di festa che porterà tanto turismo in questo delizioso borgo medievale.

Pranzo a Sermoneta – Locanda Bonifacio VIII

Corso Garibaldi 39 (Sermoneta)
www.locandabonifacio8.it

Ambiente caldo ed elegante, a pochi metri dal Castello di Sermoneta.
Ottimo ristorante, servizio eccellente, menù ricercato e particolare dai sapori originali ed essenziali. Location dove trascorrere un momento di festa con la famiglia e gli amici. I proprietari Vincenzo e Barbara sono due perfetti padroni di casa sempre pronti a consigliare il cliente con la loro carica di simpatia e genuinità!

Ecco altre mete all’aperto nella provincia di Roma o appena a qualche chilometro di distanza:

MARCELLINA – Prato Favale
MENTANA – Parco Trentani
PALOMBARA – prati di Stazzano
MONTEROTONDO / MENTANA / SANT’ANGELO ROMANO – Gattaceca
SAN POLO DEI CAVALIERI – Castagneto con tavoli all’aperto
SANTA BALBINA – Pratone di Santa Balbina (Dopo l’arco a destra)
MONTE GENNARO – da Marcellina seguire le indicazioni per Monte Gennaro e prendere il sentiero per “Campitello”, una bella camminata, prima di arrivare fino al “Pratone”
TIVOLI – ARCI – Quarti di Valle
TIVOLI – POMATA – Per lunghe passeggiate
TIVOLI – MONTE CATILLO (o Monte della Croce) Per un’arrampicata nel verde
MONTE LUCRETILI – Monte Morra
MONTE MARSIA – Nei pressi di Tagliacozzo
MONTE LIVATA – Per chi cerca il fresco
LAGO DEL TURANO – Per una gita con una vista incredibile
LAGO DI MARTIGNANO / LAGO DI BRACCIANO / LAGO DI VICO – Da Roma in direzione Viterbo, lungo la Cassia Veientana. Eccoli in ordine di distanza.
MONTEFLAVIO – Nei pressi di Palombara. Ha aree attrezzate
GUADAGNOLO – Per i sentieri nel verde
MANDELA – Pratoni
LAGUSTELLI DI PERCILE – Verde e laghetti
VALLE DEL TREJA con MONTE GELATO – Cascatelle, trekking e avventura
VALLE DEL TREJA – PARCO AVVENTURA – Per divertirsi con le attrazioni
CASTELLI ROMANI – Castel Gandolfo, Frascati, Albano con il suo lago, Marino

 

Potrebbero interessarti anche...