fbpx

Negozi aperti a Roma dal 18 Maggio: SALDI e fasce di aperture diversificate

Negozi aperti a Roma dal 18 Maggio: ecco quali negozi e gli orari di apertura

Negozi aperti a Roma, SALDI per la Fase 2!

Quando finalmente potremmo rientrare nei negozi di abbigliamento, di accessori, oggetti per la casa e arredamento potremmo trovare già i saldi estivi!

Le associazioni dei commercianti delle vie ad alta intensità di shopping hanno dato vita ad una task force dal nome “Salviamo Roma”.

L’associazione di via Condotti, di via Veneto, di via Cola di Rienzo, quella di via Tuscolana, via Tiburtina, viale Europa, viale Libia invitano i commercianti romani a fare fronte comune. Per incentivare i consumi i SALDI potrebbero iniziare prima quest’anno.

I commercianti devono però essere svincolati dalla norma che li obbliga a non fare sconti nei 30 giorni che precedono i saldi. Ovvero a luglio.

“È necessario inoltre lasciare aperto il centro storico – spiega David Sermoneta a capo di Confcommercio centro – con la Ztl libera e le strisce blu gratuite. Il cuore di Roma in questi mesi è stato il deserto e in prospettiva mancheranno per mesi i turisti. Se vogliamo sopravvivere dobbiamo aiutare i romani a tornare nelle vie dello shopping “.

Già molti negozi hanno il serbatoio a secco: “Dal governo – continua Sermoneta – abbiamo bisogno di benzina”. La settimana è cruciale: ormai si va verso una riapertura, il 18 maggio, anche di parrucchieri e centri estetici. Probabile che anche bar e ristoranti potranno cominciare nuovamente a servire tra i tavoli distanziati.

Negozi aperti a Roma dal 18 Maggio. Definiti i nuovi orari di apertura. Anche la domenica pomeriggio i negozi potranno restare aperti.

Le fasce orarie sono state modificate venendo incontro alle richieste dei negozianti.

LEGGI ANCHE: Roma Centri Commerciali: ORARI SPECIALI d’Apertura

Negozi aperti a Roma:  le nuove fasce orarie di apertura e di chiusura dal lunedì al sabato:

F1: gli esercizi di vicinato del settore alimentare, i laboratori alimentari, le medie e grandi strutture di vendita del settore alimentare, i panificatori,

potranno aprire a scelta in questi orari:

F1A: apertura dalle ore 7.00 ed entro le 8.00 – chiusura entro le 15.00;

F1B: apertura dalle ore 7.00 ed entro le 8.00 – chiusura dopo le ore 19.00 ed entro le 21.30.

F2: comprende i laboratori non alimentari, con apertura da effettuarsi nell’intervallo dalle ore 9.30 alle ore 10.00 – chiusura    entro le ore 19.00.

F3: costituita da esercizi di vicinato, medie e grandi strutture di vendita del settore non alimentare, acconciatori ed estetisti, Phone center – Internet point, con apertura da effettuarsi nell’intervallo dalle ore 11.00 alle 11.30 – chiusura dopo le ore 19.00 ed entro le 21.30.

La domenica e i giorni festivi i negozianti non devono rispettare alcuna fascia oraria, ma solo la normativa regionale e statale di riferimento. I negozi con attività mista (ad esempio, le librerie con caffetteria) potranno scegliere a loro discrezione quale fascia oraria preferire. C’è l’obbligo per tutti, però, di esporre all’esterno del locale il codice scelto o assegnato (F1A, F1B, F2, F3), nonché il relativo orario di esercizio.

Queste fasce non si applicano al commercio su aree pubbliche, alle edicole, ai centri commerciali, alle tabaccherie, alle farmacie, alle parafarmacie, agli esercizi di qualsiasi tipologia all’interno di stazioni ferroviarie e aree di servizio

LEGGI ANCHE: Primark Roma apertura anche a Euroma2? La comunicazione è ufficiale

 



 

Potrebbero interessarti anche...