fbpx

La camomilla fa dormire davvero? Il falso mito da sfatare

La camomilla fa dormire davvero? Il falso mito da sfatare
La camomilla fa dormire davvero? Il falso mito da sfatare

La camomilla fa dormire davvero? Non è un sonnifero

La camomilla non fa dormire: gli studi non confermano le proprietà sedative e rilassanti di questa pianta tanto da favorire il sonno. La camomilla è piuttosto dotata di azione antinfiammatoria e antispastica a livello dello stomaco e dell’intestino. I Greci antichi la usavano per curare molti mali e Dioscoride, medico greco del I sec. d.C, la consigliava per calmare i dolori, in particolare la cefalea, e per trattare i disturbi renali, epatici e vescicali.

LEGGI ANCHE >> Coronavirus, Introvabile il Lievito di Birra: come sostituirlo?

Hai difficoltà a dormire? O tuo figlio è irrequieto e irritabile? Spesso adulti e bambini con questi problemi utilizzano la tisana di camomilla come rimedio naturale soprattutto di sera pensando alle proprietà calmanti e favorenti il sonno ma non è così…



La camomilla fa dormire davvero? Cosa affermano gli studi

La camomilla fa dormire davvero? Gli studi scientifici moderni non confermano, però, le proprietà sedative e favorenti il sonno di questa pianta. Le ricerche sull’animale e sull’uomo hanno confermato, invece, che è dotata di azione antinfiammatoria e antispastica a livello dello stomaco e dell’intestino e perciò allevia il dolore e il gonfiore dell’intestino e dello stomaco, i bruciori e le eruttazioni. Può essere utilizzata quindi per lenire i disturbi che accompagnano la gastrite e in genere gli stati infiammatori dell’apparato gastro-intestinale.

LEGGI ANCHE >> Consegna a domicilio Uova di Pasqua e Colombe artigianali

Proprio perché fa tanto bene allo stomaco e all’intestino probabilmente si è perpetuata la convinzione millenaria che la camomilla favorisca il sonno. Avere meno problemi allo stomaco e all’intestino durante la notte facilita sicuramente il sonno.

La camomilla fa dormire davvero? Le tisane che funzionano davvero sul sonno

Visto che abbiamo sfatato il mito della camomilla che favorisce il sonno, vi indichiamo delle tisane che potreste prendere e che vi aiuteranno a dormire sonni tranquilli.
Tisana rilassante alla verbena. La tisana alla verbena è rilassante e inoltre calma anche la tosse, grazie alle sue proprietà sedative. Tale effetto si riflette su tutto l’organismo, donandoci una maggiore tranquillità interiore.

Tisana rilassante alla valeriana. Ecco un altro grande classico delle tisane rilassanti, quella alla valeriana, molto nota dal punto di vista officinale per le sue proprietà rilassanti e calmanti. Per preparare un infuso alla valeriana vi serviranno 1 cucchiaino raso di radice di valeriana e 1 tazza di acqua bollente da 150-200 ml.

Tisana rilassante alla malva
La tisana alla malva agisce primariamente sull’intestino e le vie urinarie, con le sue proprietà emollienti e calmanti. Rilassa i muscoli dell’addome e facilita il transito delle tossine. Per questo poi, dal centro nervoso del nostro organismo, infonde rilassatezza a tutto il corpo.

Tisana rilassante al tiglio. La tisana al tiglio funziona benissimo contro i disturbi del sonno, è calmante e sedativa e ha ottime proprietà diuretiche.

Tisana rilassante alla passiflora. In ultimo, ma forse la prima da provare in caso di ansia, stress e insonnia, è la tisana alla passiflora; questa viene infatti preparata in erboristeria anche come vero e proprio rimedi curativo per tutte le malattie riguardanti il sistema nervoso, sul quale ha un potente effetto rilassante e sedativo.

Per concludere, un piccolo consiglio extra: se soffrite spesso si nervosismo, ansia e insonnia, oltre alle tisane rilassanti vi consigliamo di provare anche un integratore anti-stress al magnesio.

Questo sale minerale ha un potente effetto calmante sulla mente e sul corpo e potete aggiungerlo ad esempio anche all’acqua della vasca per un bel bagno rilassante e rigeneratore.

>> PERDI 4 KG IN 3 GIORNI SE SEGUI QUESTA DIETA VELOCE